Suggestione mistica

25-settembre-2021- Abbazia di Sant’Antimo

L’Abbazia sorge, solitaria, al centro della valle Starcia ,sotto il paese di Castelnuovo dell’Abate, nel comune di Montalcino in piena Val d’Orcia. Il complesso monumentale di Sant’Antimo risale alla metà circa del XII secolo, circondato da uliveti e vigneti. Il nucleo primitivo è dedicato al culto delle reliquie del santo di Arezzo, alla cui morte, nel 352,sul luogo del suo martirio venne edificata una piccola cripta.

Altare maggiore

Numerosi reperti di epoca romana dimostrano che nello stesso luogo sorgeva una villa romana.

Secondo la leggenda l’Abbazia venne eretta nel 781 dall’imperatore Carlo Magno, di ritorno da Roma con le reliquie dei santi martiri Antimo e Sebastiano, ricevuti da papa Adriano, percorrendo la via Francigena. Durante il tragitto il suo esercito venne colto da un’epidemia di peste. Nella notte un angelo apparve in sogno al re dicendogli di salire sul Monte Amiata e lì avrebbe trovato una pianta officinale che avrebbe guarito il suo esercito.

Capitello della facciata anteriore

Nell’Abbazia ,tra il 1970 e 1973, vengono girate alcune scene del film di Zeffirelli : Fratello Sole, Sorella Luna.

Notizie tratte dal libro di Mario Tassoni: Architettura, Mito e Astronomia nel territorio di Siena.

(Foto personali)

Foglie morte

Autunno-Siena-Fortezza Medicea-( foto personale)

Veder cadere le foglie mi lacera dentro

soprattutto le foglie dei viali

soprattutto se sono ippocastani

soprattutto se passano dei bimbi

soprattutto se il cielo è sereno

soprattutto se ho avuto, quel giorno, una buona notizia

soprattutto se il cuore, quel giorno, non mi fa male

soprattutto se credo, quel giorno, che quella che amo mi ami

soprattutto se quel giorno mi sento d’accordo con gli uomini e con me stesso

veder cadere le foglie mi lacera dentro

soprattutto le foglie dei viali d’ippocastani.

Nazim Himet ( settembre 1961)

Per stare con te

“Per stare veramente in pace con te, bisogna sbranarti e lasciarsi sbranare, fare la guerra e poi riposarsi esausti senza più forze, essendo tu una donna non di serenità e di riposi, ma di tregue e di riconciliazione.”

Tratto da una lettera di Cesare Garboli ad Elsa Morante nel 1977.

Pieno di vita

Canzone di Jovanotti del 2015 ,una delle preferite dal cantautore, realizzata in un pomeriggio:” Stavo provando una chitarra in studio è la canzone è venuta fuori tutta insieme, l’ho appuntata al volo registrandola col cellulare e l’ho mandata via sms agli amici fidati ( che ascoltano in anteprima i miei brani). Per pieno di vita desideravo un video importante, ci sento dentro l’idea del viaggio, delle cose che cambiano, della trasformazione, dell’avventura del vivere.” Pieno di vita è la colonna sonora del film di Gabriele Muccino: L’estate addosso.

Autunno

Autunno. Già lo sentimmo venire

nel vento d’agosto,

nelle piogge di settembre

torrenziali e piangenti

e un brivido percorse la terra

che ora, nuda e triste,

accoglie un sole smarrito.

Ora passa e declina,

in quest’autunno che incede

con lentezza indicibile,

il miglior tempo della nostra vita

e lungamente ci dice addio.

Vincenzo Cardarelli