“La vita è facile”

“Con gli anni ho imparato

la clemenza,

ma quando ci vuole

bisogna essere duri,

svelare le ipocrisie degli amici scadenti,

degli amori poco amorevoli.

Noi non siamo un tribunale,

ma possiamo premiare e punire,

possiamo dire addio

e inginocchiarci nella devozione.

Per quanto è possibile

bisogna uscire dagli equivoci,

tenere a cuore chi ci tiene a cuore,

staccarsi per sempre

dagli accidiosi, dagli allevatori

di insofferenze: ogni volta

che non li puniamo

saranno loro a punirci,

ma lo faranno di nascosto

e con l’idea che tu sarai colpevole

del loro torto.

A una certa età bisogna capire

che la vita è facile, almeno la vita,

senza malattie,

e che gli ostacoli sono sempre più bassi

di quanto sembrano….”

Franco Arminio

Foto personale: Via di Diacceto -Siena

Uno di quei rari sorrisi

“Il suo sorriso era uno di quei rari sorrisi che capita forse di vedere quattro o cinque volte nella vita. Pareva comprenderti e credere in te tanto quanto tu vorresti essere compreso e ispirare fiducia. ”

Il grande Gatsby

Sublime armonia

“La forma plastica non rappresenta la figura, ma la sublima, la cala e la isola nello spazio reale e, isolandola, la idealizza…: forma-oggetto che risolve in sé ogni relazione spaziale, si racchiude in un involucro impenetrabile, si pone come presenza altamente problematica dell’ideale nel reale ,dell’assoluto nel relativo…”

Antonio Canova

La Mostra Canova/Trorvaldsen La nascita della scultura modernamente-Gallerie Italiane -Piazza della Scala -Milano

(foto personali)

Sedere in un giardino è un sogno

“Gli uomini si dividono in quelli che costruiscono e quelli che piantano. I costruttori concludono il loro lavoro e,presto o tardi, sono colti dalla noia. Quelli che piantano sono soggetti a piogge o tempeste, ma il giardino non cesserà mai di crescere. ” Paulo Coelho

“Sedere in un giardino è un sogno, il sogno della quiete e del riposo dopo il lavoro compiuto di un giorno, dopo il lavoro compiuto di un anno, dopo il lavoro compiuto di tutta una vita. ” Gabriele Tergit

Ricordi di viaggio a Barcellona -Parco Güell-

Vanità ridicola

“È solo per eccesso di vanità ridicola che gli uomini si attribuiscono un’anima di specie diversa da quella degli animali.”

Voltaire

Foto di Inge Morath -New York-1957