“Il cane è ‘nu signore, tutto il contrario dell’uomo”

” Il cane è quella cosa a metà tra un angelo e un bambino” queste le parole di Antonio de Curtis in un’intervista ad Oriana Fallaci. Alla domanda sui motivi per i quali recitasse anche in film di scarsa qualità, Totò rispose : “Signorina mia,la vita costa, io mantengo 25 persone, 220 cani…i cani costano…” Stupita Oriana Fallaci replicò :” 220 cani ? E perchè ? Che se ne fa di 220 cani ?”. Ribattè Totò:”Me ne faccio, signorina mia, che un cane vale più di un cristiano. Lei lo picchia e lui le è affezionato lo stesso, non gli dà da mangiare e lui le vuole bene lo stesso, lo abbandona e lui è fedele lo stesso. Il cane è ‘nu signore, tutto il contrario dell’uomo. Io mangio più volentieri con un cane che con un uomo. ”

Intervista rilasviata per L’Europeo nel 1963.

Pubblicato da

Dani

Mi piacciono le piccole e semplici emozioni che colorano la vita