Chiacchiere sotto l’ombrellone

Gli uomini gridavano o tacevano o,se non volevano dire niente, erano capaci di parlare per ore senza dire niente di niente, per ammazzare il tempo e un’energia senza scopo, futile nelle membra. (Aldo Busi)

Un chiaccherone è uno che ti parla degli altri; un noioso è uno che ti parla di sé, e un conservatore brillante è uno che ti parla di te. (Lisa K.)

La gente vede, sente e parla. Purtroppo vede male, sente poco e parla troppo. (Roberto Benigni)

In mezzo a tante chiacchiere, banalità e suoni insignificanti, sono poche le parole che si scambiano ogni giorno. Forse ci innamoriamo per cominciare a parlare davvero. (Fabrizio Caramagna)

Alla luce di tutto ciò l’unico modo per sopravvivere a tante banalità e parole al vento è mettersi gli auricolari e ascoltare musica sotto l’ombrellone con un buon libro, oppure allontanarsi verso spiagge deserte dove si possa sentire il rumore del mare e del vento. Dani

E la tua veste è bianca

Piegato hai il capo e mi guardi;

e la tua veste è bianca,

e un seno affiora dalla trina

sciolta sull’omero sinistro.

Mi supera la luce: trema,

e tocca le tue braccia nude. Ti rivedo. Parole

avevi chiuse e rapide,

che mettevano cuore

nel peso d’una vita

che sapeva di circo. Profonda la strada

su cui scendeva il vento

certe notti di marzo,

e ci si svegliava ignoti

come la prima volta.

Salvatore Quasimodo

Dipinto : Nudo di Edgar Degas.