“Toni Servillo e Fausto Mesolella – Anema e core” 

Annunci

Hook 

Campanellino:”Sai quel luogo che sta fra sogno e la veglia, dove ti ricordi ancora che stavi sognando? Quello è il luogo dove io ti amerò per sempre,Peter Pan. È lì che ti aspetterò. ” 

Quando il primo bambino sorrise….per la prima volta…il suo riso si spezzò in mille frantumi che si sparsero saltellando da tutte le parti…e quella fu l’origine delle fate. 

Peter Pan: ” Io avevo paura perché non volevo crescere….. perché tutti quelli che crescono prima o poi devono morire….e così scappai. ”

Nonna Wendy: “Così le tue avventure sono finite…. Oh no! Vivere….vivere può essere un ‘avventura straordinaria!”

Peter Pan: “Ti sembrerà assurdo,ma ho scavato nei miei ricordi e ho trovato il mio pensiero felice,e lo sai qual’era? Eri tu!”

Frasi tratte dal Film : Hook -Capitan uncino – di Steven Spielberg del 1991 con Robin Williams , Dustin Hoffman, Julia Roberts, Bob Hoskins,Maggi Smith .
 

Eduardo de Filippo 

‘A vita è tosta e nisciuno ti aiuta,o meglio ce sta chi t’aiuta ma una volta sola,pe’ pute’ dì: “T’aggio aiutato….”

Lo sforzo disperato che compie l’uomo nel tentativo di dare alla vita un qualsiasi significato è teatro. 

Essere superstiziosi è da ignoranti ma non esserlo porta male. 

È proibito dare consigli quando la gente non li chiede. 

Ogni minuto muore un imbecille e ne nascono due. 

Teatro significa vivere sul serio quello che gli altri, nella vita, recitano male. 

S’ha da aspettà, Amà . Ha da passà ‘a nuttata.

Eduardo de Filippo è stato drammaturgo,regista,attore,sceneggiatore e poeta italiano. Uno dei più grandi artisti del Novecento. 

Quell’abbraccio

E se devi abbracciare fallo forte .O non farlo affatto. L’abbraccio è una cosa seria. Se qualcuno mi chiedesse “Qual’è il posto migliore in cui sei stato?”, risponderei “Un abbraccio,quell’abbraccio “. Respiri emozioni,che il respiro te lo tolgono. E vuoi tornarci. Vuoi tornarci più volte che si può. Da certi abbracci non ci esci mai abbastanza. Sono attimi che ti cammineranno dentro per sempre. Ti faranno piangere o sorridere. Avrai tante parole o un nodo in gola da non poterne parlare. 
A.De Pascalis 

Foto del film Fronte del porto del 1954 con Marlon Brando ,diretto da Elia Kazan -Vincitore di 8 premi Oscar. 

Oriana Fallaci 

Incredibile come il dolore dell’anima non venga capito. Se ti becchi una pallottola o una scheggia si mettono subito a strillare: “presto -barellieri-il -plasma”, se ti rompi una gamba te la ingessano,se hai la gola infiammata ti danno le medicine. Se hai il cuore a pezzi e sei così disperato che non ti riesce di aprir bocca,invece, non se ne accorgono neanche. Eppure il dolore dell’anima è una malattia molto più grave della gamba rotta e della gola infiammata,le sue ferite sono assai più profonde e pericolose di quelle procurate da una pallottola o da una scheggia. Sono ferite che non guariscono,quelle, ferite che ad ogni pretesto ricominciano a sanguinare….
Oriana Fallaci -foto di Ugo Mulan -anni’60