Il vino solitario 

Lo sguardo singolare d’una donna galante che ci sfiori leggero come pallido raggio che la luna riversa sul lago tremolante quando vuole bagnare la sua bellezza adagio, 

i pochi scarsi scudi che il giocatore impiega, della magra Adelina l’abbraccio sensuale, le note d’una musica che seduce e che strega, come il grido dolente che da lontano sale, 

tutto questo non vale, o bottiglia profonda, i profumi struggenti che il tuo ventre fecondo trasmettono al pio poeta, alla sua accesa mente. 

Gli versi la speranza, la gioventù, la vita e l’orgoglio, il tesoro di chi, frusto, mendica, che ci fa pari a Dei, nella gloria trionfanti. 

Charles Baudelaire 

Annunci

Pubblicato da

Dani

Mi piacciono le piccole e semplici emozioni che colorano la vita

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...