Avere un cuore da bambino

Avere un cuore da bambino non è una vergogna. È un onore. Un uomo deve comportarsi da uomo. Deve sempre combattere, preferibilmente e saggiamente, con la probabilità a suo favore, ma in caso di necessità deve combattere anche contro qualche probabilità e senza preoccuparsi dell’esito. Deve seguire i propri usi e le proprie leggi tribali, e quando non può, deve accettare la punizione prevista da queste leggi. Ma non gli si deve dire come un rimprovero che ha conservato un cuore da bambino, un’onestà da bambino, una freschezza e una nobiltà da bambino.

Ernest Hemingway ( Verso all’alba, 1954/56)

Buono come il pane

Sbagliamo a credere che la nobiltà del pane risieda nel fatto che basta a sé stesso e al contempo accompagna qualsiasi pietanza. Se il pane “basta a sé stesso ” è perché è molteplice, non nel senso delle sue tante tipologie, ma per la sua essenza stessa giacché il pane è ricco, è vario, il pane è un microcosmo. ”

Muriel Barbery (1969)

La scala di cristallo

Benedetto, figliolo, voglio dirti una cosa

la vita per me non è stata una scala di cristallo.

Ci furono chiodi

e schegge

e assi sconnesse

e tratti senza tappeti sul pavimento,

nudi.

Ma per tutto il tempo

ho raggiunto pianerottoli

voltato angoli

e qualche volta ho camminato nel buio

dove non c’era uno spiraglio di luce.

Quindi, ragazzo, non tornare indietro.

Non fermarti sui gradini

perché trovi che salire è difficile.

Non cadere adesso

perché io vado avanti, amor mio,

continua a salire

e la vita per me

non è stata una scala di cristallo.

Langston James Hughes